Correzione ottica degli esami scritti

Le prove scritte a più alta partecipazione vengono corrette mediante lettura ottica automatica.

Se devi sostenere un esame che prevede questa tipologia di correzione, devi presentarti munito di una biro nera e devi conoscere il tuo numero di matricola.

Inoltre leggi attentamente le istruzioni seguenti:

Alcuni docenti consentono agli studenti di effettuare correzioni (nel caso lo studente segni una risposta e poi ci ripensi o si accorga di aver segnato una casella per errore), anche se prevedono penalizzazioni del voto, qualora si superi un numero massimo di correzioni per l'intera prova (ad es. 3).  Nel caso siano consentite una o più correzioni, per non dare adito a interpretazioni ambigue, ti consigliamo di segnare tutte le risposte che ritieni esatte con una croce e, solo in caso di errore, di annerire completamente la casella corrispondente alla risposta indicata per sbaglio.

Allo studente è comunque consentito durante la prova cambiare (una volta sola) il modulo risposte.