Obiezione di coscienza

La Legge n° 413 del 12 ottobre 1993 "Norme sull’obiezione di coscienza alla sperimentazione animale" regolamenta l’esercizio dell’obiezione di coscienza anche in ambito universitario.

In particolare, gli studenti e i lavoratori che desiderino dichiarare la propria obiezione alla sperimentazione animale, possono farlo in qualsiasi momento presentando l’apposito modulo presso la Segreteria di Presidenza della Scuola di Medicina in duplice copia. Delle due copie protocollate, una sarà restituita all'obiettore, l’altra sarà trattenuta presso la Segreteria della Scuola o trasmessa alla Segreteria studenti per essere inserita nel fascicolo dello studente obiettore (lo studente ha facoltà di dichiarare al docente dei corsi il proprio status di obiettore ex art. 3, c. 2).

Normativa di riferimento:

  • Legge n° 413 del 12 ottobre 1993 “Norme sull’obiezione di coscienza alla sperimentazione animale”
  • Decreto legislativo n° 116 del 27 gennaio 1992 “Attuazione della direttiva n. 86/609/CEE in materia di protezione degli animali utilizzati a fini sperimentali o ad altri fini scientifici”

 

Modulistica: